Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
stefano_

Selca 4045D Un I/o In Corto O A Massa .... Come Trovarlo

Recommended Posts

stefano_

Salve a tutti, il problema è quello descritto in oggetto !!!! A detta del tecnico è un i/o in corto o a massa

Premesso che ho chiamato i tecnici e mercoledì faranno l'intervento...

La cosa che mi sembra strana è che non c'è uno strumento di diagnostica per trovare un guasto del genere.

Ci saranno 150 fra I ed O non mi può dire c'è un i/o guasto !!!

Mi dovrebbe dire modulo 1 ingresso 3 oppure modulo 2 out 6 !!!!!

Come diamine lo trovo sto benedetto sensore in corto i a massa ???

Devo per forza di cose procedere per tentativi ????

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Werner

Ciao,

gli strumenti di diagnostica ci sono.

Ultimamente (da 5-6 anni) sono abbastanza evoluti e end- user frendly.

Prima erano un po' piu criptici e di accesso a persone attrezzate e formate, spesso con codici esadecimali da interpretare


ri-ciao,

ma di che macchina si tratta?

Share this post


Link to post
Share on other sites
stefano_

Ciao è grazie dell'info.

La macchina è un centro di lavoro verticale famup mcl 120 e

È del 2001 !!! Quindi......

A detta del tecnico non c'è diagnostica bisogna fare delle prove e basta !!!

Mah comunque viene oggi !!

Vi terrò aggiornati .

Share this post


Link to post
Share on other sites
stefano_

Eccomi....

i tecnici sono venuti hanno acceso la macchina , è subito andata in allarme ,

hanno re settato l'allarme e la macchina è ripartita .

Sono stati li un ora è la macchina è andata che una meraviglio,

poi sono andati via ed ovviamente dopo circa 1,5 ore di onorato lavoro si è nuovamente piantata.

Hanno detto che il guasto è in un uscita del plc e non in un ingresso ( in base al messaggio di allarme letto )

e che ora metteranno dei diodi in serie al flat delle uscite in questo modo a detta loro se l'uscita va a massa non funziona il relativo relè / contattore ecc ecc mentre se va in corto il diodo farà una brutta fine.

In questo modo si riuscirà a trovare l'uscita guasta !!!!!!

Che tristezza !!! Dopo 5 giorni di continui allarmi riprovo oggi che c'erano loro tutto ok !!!!

Da non credere !!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

E' normale, io sono arrivato a mentire alla macchina sull'ora di partenza. :superlol:

Scherzi a parte, non misembra un metodo molto tecnico quello che hanno ipotizzato per la ricerca dei guasti. :toobad:

Share this post


Link to post
Share on other sites
stefano_

Ok Livio ma quando si hanno 40 uscite ed una in corto qual'e il metodo corretto ?

Escludendo ovviamente il controllo uscita per uscita !!!

Qualche consiglio?

Sarà un metodo ortodosso ma funziona no ?

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
stefano_

Evoluzione ....

Ho misurato la tensione ai capi della scheda di output plc ed ho visto che ho 23.6 vcc anziché 24

e già credo ci sia qualcosa che non va !! No ?

Poi ho staccato anche il condizionatore che sta attaccato alla stessa fase che va al primario del trafo ed è da questa mattina alle 7:30 che va tutto bene.

Ho notato anche che tra fase e terra ( la fase l'ho staccata dal condizionatore ) ho circa 50 vac ( tensione indotta visto che è un semplice cavo fror che passa insieme alla potenza degli azionamenti ??)

Conclusione

Secondo voi è più probabile :

che il trafo se ne sta per andare quindi la tensione di uscita è già al limite e collegandoci il condizionatore mi provoca un leggero abbassamento della tensione al primario che si ripercuote nel secondario abbassandola ulteriormente

Oppure che ci sia una piccola dispersione nel condizionatore piccola a tal punto da non far intervenire il differenziale ma sufficiente a rientrare tramite il cavo di terra nell'alimentatore dell'espansione plc e mandarlo in allarme ??

Grazie infinite a tutti

Share this post


Link to post
Share on other sites
stefano_

Accidenti non ci avevo fatto caso !!!! Come mai tra fase e neutro ho 230 mentre tra fase e terra circa 40/50volt ??????

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Brutta cosa, anzi bruttissima.

In prima ipotesi hai una terra veramente schifida se tra fase e terra misuri solo 50V. Se tu misurassi 200V sarebbe quasi normale; se ne misurassi 180 di volt saresti già in zona pericolosa, ma misurarne solo 50 di volt significa avere un grande problema di terra.

Poi avere 23.6 V in luogo dei teorici 24V, se l'alimentatore non è stabilizzato, è una cosa abbastanza normale. Bisognerebbe vedere come è stato dimensionato il trasformatore. Poi sarebbe da verificare il ripple sulla continua. Più che il trasformatore io controllerei il condensatore di filtro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
stefano_

ciao Livio,

grazie dell'info.

Allora ecco l'alimentatore

https://imagizer.imageshack.us/v2/672x504q90/673/wvCyJw.jpg

https://imagizer.imageshack.us/v2/672x504q90/673/iMB3KU.jpg

La cosa strana è che misurando tra fase e terra alla linea che arriva alla macchina ho regolarmente 220 V

mentre effettuando tale misura nel cavo che va al condizionatore ho 50 V !!!!!

accidenti sto diventando pazzo !!!!

ma che he !!! Spiriti !!??!!?!

Posso far la prova e cambiare alimentatore !!! ma prima di muovermi vorrei esser sicuro !!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Quell'alimentatore è stabilizzato, tanto che ha il trimmer di regolazione.

Quindi la tensione deve rimanere costante. Se questo non avviene e la tensione di alimentazione rimane entro i limiti previsti, così come l'assorbimento di corrente in uscita, hai un alimentatore defunto.

Se il problema lo hai sul cavo di alimentazione del condizionatore hai 2 possibili cause:

  • Serraggio non crretto dei morsetti di terra del cavo
  • Interruzione parziale del conduttore di terra del cavo che causa un'altissima resistenza.

Share this post


Link to post
Share on other sites
stefano_

perdonami Livio ma questa no l'ho capita

Se questo non avviene e la tensione di alimentazione rimane entro i limiti previsti

se non avviene significa che NON rimane entro i limiti no ?

A questo punto per sapere se è l'alimentatore defunto oppure un carico in corto che fa sedere l'alimentatore che ne so magari temporaneamente giusto in tempo per mandare la macchina in allarme come posso fare ?
Posso far provare l'alimentatore a vuoto ? Magari con un oscilloscopio per vedere l'andamento della tensione in uscita ?

Per quanto riguarda la terra vedro di controllare il cavo inquanto i morsetti sono tutti ben serrati !!
Nel caso fosse il cavo semi interrotto non credo possa essere questa la casusa dell'allarme no ?
Grazie infinite !

Share this post


Link to post
Share on other sites
Davide-SB

Attenzione Stefano, prima di fare qualsiasi altra ricerca guasto verifica bene che la messa a terra della macchina o dell' impianto sia afficente e ben cablata.

Tra neutro e terra, la tensione non deve mai (normativamente parlando) superare i 50V!

Ma anche se misuri 48V, significa che ci sono comunque problemi di connessione all'impianto di terra.

Normalmente ci dovrebbero essere tensioni molto più basse.

Prima la sicurezza, poi il resto.

....magari potresti scoperire un falso contatto sul cavo di terra, che ti genera problemi strani.

Share this post


Link to post
Share on other sites
stefano_

Ciao e grazie dell'informazione

allora tra neutro e terra nel condizionatore ho 40 volt a condizionatore spento ed 80 volt a condizionatore acceso o viceversa se non erro,

La cosa particolare è che nella linea principale non arriva il neutro !! C'è un trafo con ingresso trifase e diverse uscite 24 vac. 90 vac e 230 vAc ed anche qui all'uscita del trafo tra fase ( della 230 ) e neutro ho 50 / 60 volt ( non ricordo )

Che prove posso fare ??

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
allora tra neutro e terra nel condizionatore ho 40 volt a condizionatore spento ed 80 volt a condizionatore acceso o viceversa se non erro,

Questa è gia un'indicazione notevole, significa che c'è un'elevata resistenza di terra. Se questa differenza compare solo sulla linea del condizionatore sei abbastanza fortunato perchè devi limitarti ad ispezionare solo questa linea. Presumibilmente c'è un morsetto mal serrato o avariato, oppure il conduttore di terra è difettoso.

ed anche qui all'uscita del trafo tra fase ( della 230 ) e neutro ho 50 / 60 volt ( non ricordo )

Questo sinceramente non lo capisco. Intendi dire che hai differenza di misura tra le uscite del trafo e la terra?. Questo potrebbe essere normale perchè il trasfo, se non è un autotrasfo, è flottante rispetto a terra.

Posso far provare l'alimentatore a vuoto ?

Misuri l'alimentatore a vuoto, poi carichi l'alimentatore everifica sino a quale valore di corrente l'uscita è pressochè costante; verifica che anche il valore di tensione d'ingresso non scenda al disotto dei limiti previsti per l'alimentatore.

Edited by Livio Orsini

Share this post


Link to post
Share on other sites
stefano_

vi ho creato un po di confusione,

https://imagizer.imageshack.us/v2/672x504q90/537/PVyYcl.jpg

questa è l'immagine del trasformatore e a destra attaccato al trafo c'è l'alimentatore per la 24 Vcc che alimenta le uscite del plc incriminate !!

Ora l'ingresso linea sono i 2 fili neri in basso a sx ( 380 V ) che alimentano il trafo.

In uscita abbiamo F2 con la 230 VAc ed è questa la linea dove ho fatto le misure.

In pratica su questa uscita ci sono collegati 2 fili rossi che vanno ad alimentare l'alimentatore a destra per ottenere la 24 Vcc ed i 2 fili marrone e azzurro che sono fase e neutro che alimentano il condizionatore.

Come potete vedere il condizionatore è alimentato dalla stessa linea che a su volta alimenta anche l'alimentatore delle uscide plc incriminate !!!
Sarà una coincidenza ma vorrei sapere se un disturbo o dispersione sul condizionatore mi potrebbe influenzare/sporcare la tensione di ingresso dell'alimentatore che alimenta le uscite plc.

Secondo voi è possibile ?

Le misure che ho fatto sono riferite al cavo che va dal trafo al condizionatore ( quindi cordina marrone e cordina blu )

in pratica tra fase e terra e tra neutro e terra mi ritrovo 40 / 50 V mentre tra f e n ovviamente ho 230 V

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...