Articolo

Una procedura per ottimizzare il grado di diluizione nell'unità di compressione

L'articolo illustra una procedura operativa finalizzata ad ottimizzare il grado di diluizione nell'unità di compressione del biometano (luogo al chiuso). Infatti, questa ottimizzazione può migliorare il livello di sicurezza degli impianti di produzione di biometano, perché essa può ridurre la pericolosità delle zone Atex, dando utili informazioni per la miglior scelta dei parametri di funzionamento del sistema di ventilazione forzata. Nel corso degli ultimi anni si è registrato, anche nel nostro Paese, un interesse sempre più crescente verso il biometano, ottenibile dall'upgrading del biogas, in quanto può recitare un ruolo chiave nell'attuazione della transizione energetica.

Infatti, il nuovo Piano Nazionale Integrato Energia e Clima (PNIEC), presentato alla Commissione Europea, prevede un ambizioso percorso per il settore del biogas e biometano.

Secondo l'aggiornamento del suddetto Piano, l'Italia dovrà raggiungere una produzione di 6 miliardi di m3 di biometano entro il 2030, ma, in linea con il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), le potenzialità del settore nel nostro Paese potrebbero essere maggiori, poiché si potrebbero produrre anche 8 miliardi di Sm3 entro il 2030.

In questo contesto, è importante porre l'accento sull'analisi degli aspetti di sicurezza, relativi all'esercizio degli impianti di generazione del suddetto vettore energetico, tra i quali emerge il pericolo di formazione di atmosfere potenzialmente esplosive (zone Atex), il quale, come ampiamente noto, può diventare particolarmente pericoloso negli ambienti indoor, in cui è decisamente ridotto il contributo diluente della ventilazione naturale.

Partendo da questa riflessione, il presente articolo propone e definisce una procedura operativa, che può consentire di ottimizzare il grado di diluizione nell'unità (luogo al chiuso) di compressione del biometano e quindi di ridurre il livello di pericolosità delle aree Atex.

Questa procedura si basa sulla nuova Norma CEI EN 60079-10-1 (pubblicata nell'Ottobre 2023), che è stata recepita dal Comitato Elettrotecnico Italiano mediante la CEI 31-87, ed è in grado di fornire indicazioni relative alla scelta dei parametri operativi del sistema di ventilazione artificiale, che deve essere previsto nella sezione di compressione.

I REQUISITI DELLA VENTILAZIONE NEGLI AMBIENTI ATEX

La ventilazione è un elemento chiave per garantire un elevato livello di sicurezza negli ambienti lavorativi al chiuso (come l'unità di compressione del biometano), in cui si potrebbero formare delle atmosfere potenzialmente esplosive a causa di rilasci accidentali da possibili sorgenti.

Nei luoghi indoor il flusso di aria diluente deve essere garantito dal sistema di ventilazione artificiale, il quale può:
1. prevenire la formazione di miscele potenzialmente esplosive, riducendo la concentrazione in aria della sostanza/miscela infiammabile al di sotto del limite inferiore di infiammabilità (LFL: lower flammability limit);
2. diminuire il tempo di persistenza di un'atmosfera potenzialmente esplosiva;
3. ridurre l'estensione geometrica delle zone Atex.

Per conseguire gli obiettivi, superiormente riportati, la ventilazione forzata deve soddisfare i seguenti requisiti: - deve essere presente un sistema di controllo della sua efficacia (portata volumetrica e velocità dell'aria immessa); - l'aria deve essere aspirata da un luogo "non pericoloso", cioè nel quale non siano presenti sostanze tossiche o infiammabili; - il dimensionamento dell'impianto di ventilazione artificiale deve essere eseguito, considerando il numero e l'ubicazione delle potenziali sorgenti di rilascio e valutando il loro grado di emissione e la loro portata rilasciata; - devono essere considerati gli eventuali ostacoli o impedimenti alla circolazione dell'aria; - le bocche di mandata o aspirazione devono essere installate, tenendo conto della densità dei gas/vapori infiammabili rispetto all'aria e della variazione della densità con la temperatura.

Continua nel PDF
Articoli tecnico scientifici o articoli contenenti case history
La Termotecnica Marzo 2024
Ultimi articoli e atti di convegno

Fonti Energetiche Rinnovabili. Africa, potenziale bacino per l'Europa

A livello mondiale, fatta 100 la quota di energia primaria, che ammonta a circa 600 EJ (14.4 Gtep - 167.000 TWht), le frazioni percentuali relative...

Uso civile del nucleare nel mondo: situazione ad aprile 2024 e aspettative

L'articolo aggiorna la situazione del nucleare per usi civili nel Mondo, delineata nel precedente su questa rivista.

Cattura e stoccaggio della CO2 nel mare

Nella corsa verso la mitigazione del cambiamento climatico e il raggiungimento degli obiettivi del net zero al 2050, le CCUS (Carbon Capture,...

Green Deal e nuovo nucleare: un'alleanza possibile

Nella riunione del G7 su Clima, Ambiente ed Energia, organizzato dall'Italia a Torino dal 28 al 30 aprile scorsi, si è parlato ripetutamente...

Trasporto stradale, marcia indietro su Euro 7: riduzione radicale delle emissioni di CO2, meno delle altre

L'anno scorso, nel servizio sul phase-out dei motori endotermici, pubblicato in marzo (1), e nel successivo sulla normativa allo studio per limitare...

La transizione energetica continua, malgrado condizioni al contorno più difficili

Mentre si susseguono le notizie sui record di temperatura dell'aria e degli oceani, oltre ai fenomeni estremi che colpiscono tutti i continenti, ci...

Integrazione sistema di misura biogas senza manutenzione in un impianto di trattamento rifiuti da 60 kT/y

L'Helsinki Region Environmental Services Authority (HSY) è un ente comunale che fornisce servizi idrici e servizi ambientali a livello regionale: HSY...

Stiamo impiegando tutte le nostre energie per guidare l'idrogeno come fonte di energia

Il Gruppo KSB opera nel mercato come fornitore affidabile di pompe, valvole e servizi, dispone di una vasta gamma di prodotti per tutte le...

Trend e soluzioni di efficienza energetica: tre domande a Nicola Miola - General Manager di Centrica Business Solutions Italia

In vista dell'appuntamento mcTER EXPO - Fiera Internazionale Efficienza Energetica e alle Rinnovabili in programma a Veronafiere il prossimo 16 e 17...

I fondi Fesr per l'energia: la programmazione regionale per enti e imprese

Programmazione Fesr 2014-2020 Programmazione Fesr 2021-2027

Avviamento accelerato del digestore

Mediante una campagna di prove in laboratorio programmata con sufficiente anticipo è possibile avviare un digestore a freddo e portare l'impianto a...