Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
Alex1278

Motore Trifase 400v: Come Collegarlo A 230v Monofase?

Recommended Posts

leko
Motore Trifase 400v: Come Collegarlo A 230v Monofase?

Un saluto particolare per Livio Orsini.

Avevo chiesto se si ritiene giusto il collegamento disegnato nel post precedente, visto che non rispecchia ne il collegamento a triangolo, ne a stella da me conosciuti.

Grazie.

Salutissimi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

roberto8303
chiesto se si ritiene giusto il collegamento disegnato nel post precedente

non è per niente un collegamento giusto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
leko

Lo supponevo.

Mi era stato risposto:

E' l'unico possibile. L'alternativa è usare un inverter 230 V monofase -----> 230 V trifase.

Grazie.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
La risposta "E' l'unico possibile. L'alternativa è usare un inverter 230 V monofase -----> 230 V trifase" si riferisce evidentemente alla modalità di alimentazione di un motore trifase con rete monofase. Edited by Livio Orsini

Share this post


Link to post
Share on other sites
leko
E' l'unico possibile.

si riferisce alla modalità di alimentazione di un motore trifase 380V con rete monofase 220V.

In riferimento al topic: Collegamento motore trifase 380V a monofase 220V

Cordialmente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
catacatania

se il motore e 220/380 conviene montare un inverter 220v tre fase222v cosi non perde la potenza e consumi di meno i costi del inveter non sono elevati

Share this post


Link to post
Share on other sites
leko
se il motore e 220/380 conviene montare un inverter
inverter 220v tre fase222v

Se possibile un esempio.

Grazie.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ryback

Ciao a tutti, sono nuovo del forum e ho uppato questa discussione perchè forse può risolvere un mio problemino e ho preferito rispondere quì piuttosto che aprirne una nuova...

Non sono molto esperto, lo confesso, ma ho dei problemi a collegare una impastatrice alla mia linea domestica.

L'impastatrice in questione è una fimar ip10 e da quanto riportato in targhetta il motore gira sia a 230v che 400v.

La presa originale è una 3p+t rossa, aprendo il coperchio superiore dell'impastatrice c'è un circuito con un ponticello che, documentato, se posizionato in un certo modo serve per attivare il circuito 230v anzichè il 400v.

A questo punto sono in crisi perchè dovrei capire come collegare una spina tradizionale alla macchina, qualcuno sa aiutarmi?

Questa è la targhetta del motore:

img0550f.jpg

Questo è il circuito col ponticello, il cavo indicato col dito è quello che va al motore, l'altro vicino è quello che viene dalla linea, le altre connessioni sono per un tasto 0/1 di accensione ed un timer:

img0547kq.jpg

Altro particolare del ponticello:

img0548aq.jpg

Qualcuno saprebbe aiutarmi? grazie in anticipo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Del_user_127832

Ciao e benvenuto ryback,

il ponticello della scheda elettronica (parola grossa) che controlla il motore è l'ultimo dei problemi.

Vero è che la dicitura è 230 o 400V, ma è sottointeso che si parli di rete trifase, e non monofase.

Per provare a fare funzionare la tua impastatrice (a potenza ridotta si intende), avendo a disposizione la comune 230V fase/neutro di casa,

devi per forza di cose inserire un condensatore di opportuna capacità (occhio e croce 15/20 uF) per "ingannare il motore" e ricreare lo sfasamento necessario ad attivare il campo magnetico rotante.

Tale condensatore, lo poni in serie fra fase (o neutro) e il morsetto che ti rimane libero sull' uscita del contattore (quello scatolotto nero a cui sono collegati i tre fili che vanno al motore), infatti ora avrai solo due fili in entrata ma sempre tre in uscita, ti consiglio di utilizzare L1 ed L2 per quanto riguarda la spina.

Contestualmente devi anche accedere alla morsettiera del motore, e modificare la disposizione dei ponti di rame sui terminali degli avvolgimenti, che attualmente sono collegati a stella (Y) _ _ _ mentre a te serve alimentare gli avvolgimenti a triangolo (Δ) | | | (per come fare il collegamento, penso che se leggi attentamente questa discussione capirai come procedere).

A quel punto, imposti anche quel ponticello sulla scheda sul valore di tensione 230V (dovrebbe servire per commutare la tensione di alimentazione al primario del piccolo trasformatore di sicurezza degli ausiliari) e provi ad avviare.

Non ho visto bene la scheda che pilota l'impastatrice, alimentando la stessa con f/n (utilizzando in pratica solo i primi due morsetti L1 L2 L3, oltre il conduttore di protezione ovviamente) potrebbe mancare qualche riferimento, ma di danni non puoi farne, anche se una controllata all'assorbimento è meglio darla, normalmente questi circuiti già pronti, sono dimensionati al limite e con quello che vuoi fare tu potresti andarci vicino.

Oh, ovviamente la partenza devi farla a vuoto, ad impastatrice scarica, è già in dubbio che l'applicazione possa funzionare discretamente, senza surriscaldamenti eccessivi, figuriamoci se chiedi al motore di partire sotto carico!

Se non ti è chiaro chiedi pure.

PS: Se sei interessato ad una soluzione più pulita, sappi che esistono in commercio dei convertitori statici (inverter) che da una 230V monofase ne ricreano una trifase, utilizzabile per la tua impastatrice mantenendone intatte le prestazioni nominali di potenza/coppia.

Saluti

saluti

Edited by Attilio Fiocco

Share this post


Link to post
Share on other sites
Del_user_127832

E' scaduto il tempo e non sono riuscito a rieditare il precedente messaggio...

Lascia perdere questo passaggio:

Tale condensatore, lo poni in serie fra fase (o neutro) e il morsetto che ti rimane libero sull' uscita del contattore (quello scatolotto nero a cui sono collegati i tre fili che vanno al motore), infatti ora avrai solo due fili in entrata ma sempre tre in uscita, ti consiglio di utilizzare L1 ed L2 per quanto riguarda la spina.

purtroppo è un' operazione più semplice a farsi che non a spiegarsi :)

In pratica, guarda il contattore (sempre lo scatolotto nero) esso altro non è che un interruttore di potenza (con tre contatti), ora che non hai più la trifase, a monte avrai solo due fili in ingresso, poniamo L1 ed L2 (che saranno fase e neutro o il contrario se inverti la spina nella presa, ma poco importa).

In uscita, non vedo le sigle ma normalmente sono identificate con T1 T2 T3, avrai che T1 e T2 dirette al motore e T3 inizialmente vuota; Il condensatore che ha sul suo corpo due poli, lo colleghi con uno spezzone di filo tra T1 e il morsetto T3 (se il senso di rotazione fosse errato devi spostare il collegamento da T1 a T2) a questo punto dal morsetto T3 riparte il filo verso il motore.

Sulla morsettiera collegherai rispettivamente T1 su U1, T2 su V1 e T3 su W1 (è così che normalmente sono identificati i tre capi di avvolgimento, mentre quelli su cui dovresti trovare i ponti in rame sono gli altri tre capi W2 U2 V2), i ponti devi posizionarli in modo che colleghino rispettivamente: U1-W2, V1-U2 e W1-V2)

Non ho letto i messaggi precedenti, la discussione è un pò datata, ma se ben ricordo quello che ora ti ho scritto, veniva spiegato in maniera molto dettagliata.

Saluti

Share this post


Link to post
Share on other sites
ryback

intanto grazie per la veloce risposta, credo di aver capito la procedura...

in pratica devo trattarlo come un comune motore 400v trifase alimentabile anche a 230v, quella storia del ponticello mi ha ingannato e pensavo potesse essere collegato anche alla monofase direttamente, infatti ieri ho provato ad attaccare fase e neuro rispettivamente su l1 ed l2 e switchare il ponticello senza risultati....

a questo punto vedo di reperire un condensatore (dovrebbe essere 0,07 * i kw di potenza del motore se non vado errato) per provare a fare la modifica consigliata, però mi rimane difficile accedere alla morsettiera del motore se non smontandolo completamente anche dalla trasmissione... La morsettiera è infatti collocata a ridosso della sponda laterale dell'impastatrice che è saldata alla scocca e non c'è spazio per lavorarci ed aprire il coperchio... Tra l'altro è una bestia da 75kg che mi ha già fatto penare per il trasporto e smontare il motore non credo sia proprio un'operazione di 5 minuti...

La procedura del condesatore è effettuabile anche senza modificare la tipologia di collegamento da stella a triangolo o sono obbligato ad intervenire sulla morsettiera del motore?

Se invece decidessi di optare per la soluzione ad inverter che genera una trifase 220v posso collegarlo senza modificare niente ad esclusione del ponticello?

Grazie ancora, mi scuso per le molteplici domande magari banali, ma spero di risolverla perchè ternerla li a prender polvere è un peccato :lol:

Edited by ryback

Share this post


Link to post
Share on other sites
Del_user_127832
La procedura del condesatore è effettuabile anche senza modificare la tipologia di collegamento da stella a triangolo o sono obbligato ad intervenire sulla morsettiera del motore?

Purtroppo sei obbligato.

Se invece decidessi di optare per la soluzione ad inverter che genera una trifase 220v posso collegarlo senza modificare niente ad esclusione del ponticello?

No, anche in questo caso gli avvoglimenti vanno collegati a triangolo.

mi scuso per le molteplici domande magari banali

Una domanda, quando è fatta per imparare, non è mai banale :thumb_yello:

PS: ma non riesci semplicemente ad estrarre il motore? Dalla foto non vedo chiaramente a zona di flangiatura, ma non dovrebbe essere un operazione impossibile.

saluti

Share this post


Link to post
Share on other sites
roberto8303

mi scuso se mi intrometto, rybak non hai preso in considerazione di cambiare il motore con uno trifase?? modificare il tuo con condensatore perderesti un po di coppia...potrebbe darti problemi nell uso a pieno carico dell impastatrice.

Share this post


Link to post
Share on other sites
roberto8303
motore con uno trifase

volevo dire monofase... :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Del_user_127832
mi scuso se mi intrometto

E da quando in quà bisogna scusarsi? :superlol: Specialmente quando la soluzione proposta è più che ragionavole come in questo caso.

modificare il tuo con condensatore perderesti un po di coppia...potrebbe darti problemi nell uso a pieno carico dell impastatrice.

Era una possibilità a cui lo avevo preparato, il fatto è che una prova col condensatore la si può fare comunque (semplice e dal costo contenuto), trattandosi di applicazione hobbistica,

magari riesce a lavorare anche a mezzo carico, magari può anche andargli bene così.

Diverso sarebbe se si trattasse di un'applicazione professionale.

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites
ryback

il fatto è che questa impastatrice mi è stata data da mia zia che l'aveva nel suo ristorante... io da ex pizzaiolo volevo usarla a casa per farmi pane e pizza quindi non dovrei sottoporla a gran carico di lavoro con impastate a pieno carico, il problema potenza/coppia secondo me è quindi trascurabile...

se però devo iniziare a spederci diversi soldi per sostituire il motore faccio prima a comprarmi una di quelle domestiche che almeno non pesano 75kg come questa... che tra l'altro in taverna non è neanche un bel vedere :superlol:

nei prossimi giorni vedrò di allentare il motore per arrivare a poter lavorare sulla morsettiera e cambiare il collegamento, così da mettere in pratica la procedura consigliatami da Attilio.

A presto per gli aggiornamenti, spero di riuscire :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Del_user_127832
questa impastatrice mi è stata data da mia zia che l'aveva nel suo ristorante

Ed io che pensavo ad una betoniera! :lol:

A presto per gli aggiornamenti, spero di riuscire

Te lo auguro! :thumb_yello:

Mi raccomando, lavora sempre in sicurezza!

Edited by Attilio Fiocco

Share this post


Link to post
Share on other sites
ryback

eccomi quì con i miei amletici dubbi da elettrotecnico wannabe...

in base ai miei "conti" ovvero potenza in kw sviluppata dal motore / 0.07 = C espressa in uF, ho acquistato un condensatore da 30 uF e 400v, e fin quì no problem...

per ora ho modificato la spina ed attaccato L1 ed L2 a fase + neutro di una spina tradizione, collegato anche la terra con quella originale...

sono poi riuscito ad aprire la morsettiera senza smontare il motore (una faticaccia in così poco spazio) e siccome non riesco ne a leggere ne a capire bene come sono fatti i collegamenti ho fatto una foto...

descrivo in parole povere quello che ho potuto osservare:

i 3 neri che arrivano sono i tre morsetti che escono dal contattore chiamati U, V e W, mentre gli altri 3 sono i contatti che sembra vadano al motore...

i cavi U V e W che arrivano sono collegati anche alla terra e quindi ho appurato che dovrebbe essere un collegamento a triangolo in base a questo schema:

685px-Three-phase_star_schematic.svg.png

poi ci sono anche altri due neri che sulla scheda vicino al contattore sono contrassegnati con le lettere PT che arrivano sempre alla scatola della morsettiera, questi ultimi però si collegano in un morsetto esterno (quello da cui partono quei fili gialli in foto) che finisce da un capo sulla morsettiera contatti dal lato motore (per la precisione nel bianco) e dall'altro direttamente al motore... :unsure: che sia uno switch? non saprei, ma di sicuro non mi sta semplificando le cose...

ora non ho ben capito come devo intervenire per modificare lo schema di collegamento e non riesco a neanche a leggere se i morsetti sono contrassegnati in qualche modo...

siccome non sono sicuro di quello che sto per fare, ho preferito cercare nuovamente aiuto cercando di far capire la situazione... per caso la foto riesce a suggerire come posso intervenire? ad esempio come faccio ad identificare i vari W2 U2 V2, ecc...

Grazie infinitamente a chi risponderà (leggasi Attilio :) )

questa è la foto

photo1sc.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
ryback
... ho appurato che dovrebbe essere un collegamento a triangolo in base a questo schema:

intendevo a stella... ho fatto confusione :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Del_user_127832

Eccomi! :lol:

i 3 neri che arrivano sono i tre morsetti che escono dal contattore chiamati U, V e W, mentre gli altri 3 sono i contatti che sembra vadano al motore...

Esatto! O meglio, i tre fili con i capicorda rossi, sono quelli provenienti dal contattore, gli altri fili collegati sotto le sbarrette (ponti in rame) sono i tre capi degli avvolgimenti chiusi in cortocircuito.

i cavi U V e W che arrivano sono collegati anche alla terra

Spero vivamente che tu abbia visto male, deve esserci un morsetto di massa da qualche parte, in caso contrario meglio non pensare a cosa avverrebbe al momento della messa in tensione del motore.

ho appurato che dovrebbe essere un collegamento a triangolo

No, dalla foto si evince che il motore è collegato a stella (come giusto che fosse)

poi ci sono anche altri due neri che sulla scheda vicino al contattore sono contrassegnati con le lettere PT

Quelli lasciali perdere, è la protezione termica del motore (termistore, klixon PTC o pastiglia termica, chiamala un pò come ti piace di più, ma il senso è quello).

Al superamento di una determinata temperatura, si apre il circuito e dalla scheda verrà diseccitato il contattore di marcia, probabilmente verrà contemporaneamente alimentata un qualche segnalazione che indicherà l'arresto per sovratemperatura motore.

ora non ho ben capito come devo intervenire per modificare lo schema di collegamento

Munito di una chiave esagonale da 7 mi pare, devi svitare i dadi che bloccano i 3 tre ponti in rame, stando attento a non perdere ne dadi ne rondelle,

successivamente, sviti anche i dadi superiori e realizzi una configurazione di questo tipo:

MotoreMTriangolo.gif

Una volta così posizionati i ponticelli, riavviti per bene i dadi avendo cura di non lasciarli lenti.

Per il resto, il collegamento del condensatore mi pare lo avevamo discusso prima, eventualmente lo riprendiamo.

Saluti

Edit: Ho visto adesso la tua correzione :P

Edited by Attilio Fiocco

Share this post


Link to post
Share on other sites
ryback

allora intanto grazie per l'intervento!

cerco di chiarire cosa intendevo con morsetti collegati a terra: io vedo che quello che dovrebbe essere il nostro V1, quindi il centrale di quelli che vengolo dal contattore, nel dado in basso ovvero quello che sta alla base della morsettiera, ha anche un collegamento a terra che poi va ad un morsetto di massa... è normale? si vede anche dalla foto...

erroneamente ho scritto che sono collegati a terra, ma in realtà solo uno dei tre lo è... spero sia corretto...

Riguardo l'intervento da effettuare, se ho capito bene (ho dato un occhiata veloce quì), non devo far altro che svitare quelle barrette che collegano i tre morsetti che vanno al motore e posizionarle in maniera traversale perchè a quanto pare i cavi sono già nelle posizioni giuste e non vanno toccati... sembra semplice :)

quindi prima:

MotoreMStella.gif

e dopo:

MotoreMTriangolo.gif

Domani dopo il lavoro mi ci metto e poi posto il risultato, spero di non mettere foto di incidendi o casini vari :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
Del_user_127832
cerco di chiarire cosa intendevo con morsetti collegati a terra: io vedo che quello che dovrebbe essere il nostro V1, quindi il centrale di quelli che vengolo dal contattore, nel dado in basso ovvero quello che sta alla base della morsettiera, ha anche un collegamento a terra che poi va ad un morsetto di massa... è normale?

Si, avevo capito, anche se dalla foto non è ben visibile proprio perchè nascosto.

Ad ogni modo, non è per nulla normale... oppure quel G/V non è un conduttore di protezione (messa a terra) perchè se così fosse, dando tensione al motore si manderebbe a terra una fase con conseguente intervento delle protezioni dell' impianto (differenziale).

non devo far altro che svitare quelle barrette che collegano i tre morsetti che vanno al motore e posizionarle in maniera traversale perchè a quanto pare i cavi sono già nelle posizioni giuste e non vanno toccati

Proprio così.

Sincerati di dove sia collegato il capicorda di quel filo G/V, è impossibile (improbabile) che sia imbullonato su morsetto V1 (anche se dalla foto sembra così) :unsure:

Saluti

Share this post


Link to post
Share on other sites
ryback

F U N Z I O N A !

sono commosso :)

ora sistemo meglio i collegamenti con dei morsetti appropriati e poi la richiudo!

grazie infinitamente Attilio per il preziosissimo aiuto! :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
ryback

ehm...

senza toccare niente di colpo ha smesso di partire... possibile sovraccarico?

la luce di stato rimane accesa, ma il motore non prova neanche a partire... e non ronza nemmeno...

Share this post


Link to post
Share on other sites
ryback

sto cercando di capire quale sia il problema e mi sembra che il motore abbia girato in senso opposto a quello indicato sull'esterno per il corretto funzionamento, ora ho sistemato il collegamento in maniera da farlo partire al senso opposto, ma nada...

sembra bloccato meccanicamente... :(

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...