Jump to content
PLC Forum


Amplificatore Audio Analogue Puccini SE Rev. 5.0 - Problema su un canale


GiovanniF
 Share

Recommended Posts

DavidOne71
50 minuti fa, GiovanniF scrisse:

Cosa si può dedurre da questa uleriore prova?

per me c'è un auto oscillazione

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 157
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • GiovanniF

    64

  • DavidOne71

    45

  • del_user_293569

    27

  • bepi67

    14

16 minuti fa, DavidOne71 scrisse:

diciamo che c'è un dato di fatto, l'altro canale funziona.

Quello che non capisco è come non siano riusciti a ripararlo, è un mistero.

non sono convinto è un classe A

L'ampli è un quasi dual mono nel senso che su unica scheda viaggiano separati il canale dx ed il sx alimentati da due diversi toroidali.

In realtà i due canali canali sono effettivamente del tutto separati anche se su stesso stampato.

In Audio Analogue mi hanno detto che lo avevano riparato ma dopo 3 giorni di test presso il loro laboratorio si è verificato che 1 TIP147 + 1 TIP142

del canale Sx sono saltati insieme ad un transistor pilota, alcuni transistor del differenziale e qualche resistenza.

Pertanto, divenendo impegnativa la riparazione ed essendo a loro dire divenuta questa elettronica "instabile" (???) hanno optato per la rinuncia a proseguire.

Mi hanno però fornito una loro diagnosi circa alcuni componenti da sostituire  (resistenze, transistor, diodi zener, finali.....) per tentare io personalmente una nuova riparazione.

Ho pertanto provveduto ad acquistare questi componenti da loro insieme ai finali selezionali ma sbilanciati (mi dicono ora).

Ho provveduto con certosina calma, precisione e pulizia alla sostituzione di tutto quanto consigliato e fornito ma l'esito è quello descritto.

Purtroppo non possiedo nuovi TIP selezionati per verificare se con la corretta selezione si risolve il tutto su questo canale.

Come detto in precedenza sarebbe da spostare i transistor del canale Dx sul Sx per vedere se il problema si risolve, ma vorrei evitare.

Ho il timore che dissaldando e risaldando più volte i tip seppure con estrema cautela e cura possano subire danni.

In tale ipotesi il rischio è di perdere anche il canale perfettamente funzionante in quanto non avrei nuovi TIP selezionati e bilanciati per entrambe i canali.

 

 

 

 

 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

47 minuti fa, DavidOne71 scrisse:

per me c'è un auto oscillazione

Ok ma dovuta ai finali non selezionati (o sbilanciati) o cosa?

Che ulteriore test posso fare?

Se vi è auto oscillazione che si fà oltre che andare da un buono e onesto riparatore dotato di strumentazione passione e cura ? (a trovarlo però....)

Mi rendo conto che senza adeguati strumenti si può far poco.....

Magari con l'esperienza qualcuno di voi può consigliarmi altre prove.....o sostituzioni.

Ho a disposizione, tantissima pazienza, cautela, precisione, voglia di fare e determinazione (per quel che valgono), poi tip142 e tip147 (TO-218) a volontà (da selezionare) e ricambi anche relativi ai transitor pilota e del differenziale, diodi resistenze, condensatori ecc.......

Come postato all'inizio di questa discussione quello che personalmente potrei e farei sicuramente è montare finali selezionati che rientrino nei paramentri di progetto (che non conosco).

Se solo quelli di Audio Analogue mi mandassero finali nuovi avrei sicuramente le idee più chiare sul da farsi..........e forse vedrei risorgere l'ampli.

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

DavidOne71

da quanto tempo ce l'hai?

2 minuti fa, GiovanniF scrisse:

Ok ma dovuta ai finali non selezionati (o sbilanciati) o cosa?

purtroppo non lo so, continuo a pensare che non è un bel progetto

Link to comment
Share on other sites

DavidOne71
5 minuti fa, GiovanniF scrisse:

Ho a disposizione, tantissima pazienza, cautela, precisione, voglia di fare e determinazione

ma non hai un oscilloscopio

Link to comment
Share on other sites

DavidOne71
11 minuti fa, GiovanniF scrisse:

andare da un buono e onesto riparatore dotato di strumentazione passione e cura ? (a trovarlo però....)

se sei in zona milano potrei dagli un occhiata

Link to comment
Share on other sites

Proverei a sostituire il condensatore elettrolitico sulla rete di feedback (C152) perchè se è in perdita potrebbe crearti il problema del bias instabile.

 

B67

Link to comment
Share on other sites

29 minuti fa, DavidOne71 scrisse:

ma non hai un oscilloscopio

Purtroppo no. Ma visto che sono determinato lo acquisterei anche.

Se però potessi contare sull'aiuto e sulle apparecchiature di qualche bravo e premuroso tecnico certamente seguirei questa strada.

Non voglio fare cose che non sarei in grado di fare bene. Conosco i miei limiti.

Voglio assolutamente riparare questo ampli. Sono convinto che si possa fare. Non è un amplificatore complicato. Mi piace molto il suo suono.

La sezione pre e la sezione logica è perfetta. Sulla sezione finale del canale sx sono stati sostituiti tutti i transistor diodi zener alcune resistenze di precisione

ed alcuni condensatori.

Altro non vi è da sostituire.

Ribadisco che tutto quello che ho sostituito è cio che mi ha consigliato e fornito Audio Analogue.

In realtà non vi è molto altro da cambiare,  solo le restanti resistenze di precisione.

 

Ringrazio per la disponibilità e mi piacerebbe molto incontrarti ma purtroppo non sono nella zona di Milano, abito in Friuli.

Ma sei un tecnico riparatore?

Link to comment
Share on other sites

DavidOne71
6 minuti fa, GiovanniF scrisse:

Ma sei un tecnico riparatore?

a tempo perso

9 minuti fa, GiovanniF scrisse:

Sono convinto che si possa fare

anch'io

Link to comment
Share on other sites

19 minuti fa, bepi67 scrisse:

Proverei a sostituire il condensatore elettrolitico sulla rete di feedback (C152) perchè se è in perdita potrebbe crearti il problema del bias instabile.

 

B67

Trattasi di un condensatore rosso Elna Starget originale non più in produzione. Ho a disposizione Elna silmic stesso valore. Posso provare.

Link to comment
Share on other sites

del_user_293569

Bèhhh.... visto che siamo senza strumenti e........ la papera non galleggia....... io proverei a inserire un condensatore ceramico da 1kpF tra i collettori

di Q109 e Q110.

Link to comment
Share on other sites

23 minuti fa, GiovanniF scrisse:

Trattasi di un condensatore rosso Elna Starget originale non più in produzione. Ho a disposizione Elna silmic stesso valore. Posso provare.

Prova, vedi come va.

 

B67

Link to comment
Share on other sites

16 minuti fa, Francesco_54 scrisse:

Bèhhh.... visto che siamo senza strumenti e........ la papera non galleggia....... io proverei a inserire un condensatore ceramico da 1kpF tra i collettori

di Q109 e Q110.

Ringrazio per il suggerimento ma vorrei sapere, scusandomi per l'incompetenza, se questa modifica può creare alcun danno e si può fare tranquillamente senza rischio alcuno.

Perchè fare questa prova? Cosa potremmo capire da un esito positivo?

Inoltre: è bene cominciare da questa prova o da quella suggerita da bepi67 riguardo la sostituzione del condensatore C152.

Resto in attesa.Grazie.

Link to comment
Share on other sites

15 minuti fa, bepi67 scrisse:

Prova, vedi come va.

 

B67

Ok questa sera provo e saprò dire. Intanto grazie.

Link to comment
Share on other sites

8 minuti fa, DavidOne71 scrisse:

inizierei da C152

posso sapere quanti anni ha l'amplificatore?

L'ampli e dell'anno 2002.

Link to comment
Share on other sites

del_user_293569
28 minuti fa, GiovanniF scrisse:

Ringrazio per il suggerimento ma vorrei sapere, scusandomi per l'incompetenza, se questa modifica può creare alcun danno e si può fare tranquillamente senza rischio alcuno.

Dovrebbe eliminare eventuali oscillazioni.

Link to comment
Share on other sites

DavidOne71
16 minuti fa, GiovanniF scrisse:

L'ampli e dell'anno 2002

allora il condensatore ci può anche stare

Link to comment
Share on other sites

53 minuti fa, DavidOne71 scrisse:

allora il condensatore ci può anche stare

Nuovo aggiornamento. Chiedo Vs parere.

Poco fa , mi approcciavo a sostituire il condensatore indicato da bepi67 e, prima di provvedere alla sostituzione, ho riacceso l'ampli per testarlo nuovamente dopo le prove di ieri sera.

Come al solito sul canale Sx stesso ronzio con conseguente staratura del bias al collegamento dell'altoparlante.

Faccio presente che, per prudenza e per controllo, durante il funzionamento dell'ampli tengo sempre sott'occhio il bias.

Dopo aver suonato ad alto volume per un pò il ronzio è sparito e fin qui nulla di nuovo rispetto alla prova di ieri.

Ogni tanto il rinzio tornava ma bastava alzare il volume per qualche secondo (15-20) e spariva nuovamente.

Ho provato a scaldare lievemente il condensatore C152 ma nulla cambiava.

Poi, con la bomboletta del freddo ho spruzzato selettivamente i componenti del circuito ma tutto restava invariato.

Il ronzio dopo che l'ampli aveva suonato per un pò non c'era più.

Quando ho spruzzato parte del freddo sul transistor collegato all'aletta di raffreddamento Q119 è subito tornato il ronzio ed è variato il bias.

Certo, mi sono detto, hai variato la temperatura del transistor di bias e questo va in compensazione......

Ma chiedo: è normale che ritorna il ronzio? Vi puo essere un nesso tra le due cose?

Poi ho provato a scaldarlo lievemente ed il ronzio è sparito immediatamente senza alzare il volume.

Penso che questo sia il motivo per cui dopo un po che scalda l'ampli il ronzio sparisce, forse perchè le alette dei finali scladano un pò.

Dico un po perchè su questo ampli l'aletta dei finali non scalda mai tanto neanche dopo ore di ascolto.

Ho proseguito l'analisi e isolando con un pezzo di cartone il transistor Q119 ho spruzzato dapprima il freddo e poi il caldo sulle resistenze R134.

Stesso discorso, con il freddo tornava il ronzio e si starava il bias e con il caldo cessava il ronzio e si stabilizzava il bias.

Può trattarsi secondo voi di una problema a questa resistenza. Può una resistenza divenire instabile?

Secondo voi è il caso che sostituisca la resistenza ed il transistor di bias?

Oppure dico inesattezze in quanto quanto descritto è normale che accada?

Attendo vostre considerazioni. Grazie.

 

 

Link to comment
Share on other sites

DavidOne71
8 minuti fa, GiovanniF scrisse:

Secondo voi è il caso che sostituisca la resistenza ed il transistor di bias?

nel dubbio cambia

Link to comment
Share on other sites

3 minuti fa, DavidOne71 scrisse:

nel dubbio cambia

ok. Provvederò alla sostituzione di entrambi e informerò sull'esito.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, bepi67 scrisse:

L'amplificatore sarà andato a fuoco ? 🙄

 

B67

No, nessun fuoco.

L'ampli è esattamente come prima.

A nulla è servito cambiare resistenza e transistor del bias (che erano già stati sostituiti in precedenza come suggerito da Audio Analogue).

A nulla è servito sostituire il condensatore C152.

Tutto resta invariato.

Stesso problema descritto in precedenza: lieve ronzio o lieve fruscio che si alternano, bias che varia in relazione all'evento (tensione di bias si abbassa con il fruscio e si alza con il ronzio sulle resistenze dei TIP147, situazione inversa sulle resistenze dei TIP142)

Oggi ho notato che, solo quando vi è fruscio, toccando con un dito uno dei transistor Q109, Q110, Q113 e Q114 il fruscio sparisce e torna dopo aver sollevato il dito dal transistor.

Questo non accade con il ronzio, Per far passare il ronzio occorre solo aumentare di tanto il volume ed il ronzio diventa fruscio.

Resterebbe da effettuare la prova suggerita da Francesco_54. che dice: io proverei a inserire un condensatore ceramico da 1kpF tra i collettori

di Q109 e Q110......

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share


×
×
  • Create New...