Jump to content
PLC Forum


It Wash-Sangiorgio: Ragioniamone Seriamente


Ciccio 27
 Share

Recommended Posts

Ieri sera un mio carissimo amico mi ha detto di aver appena visto in TV la pubblicità della rinata Sangiorgio, a suo dire essere una IT Wash rimarchiata, con la ibrida presentata come top di gamma.

Tornando a casa, scopro su Wikipedia che effettivamente la IT Wash ha comprato il marchio Sangiorgio nel 2014!

Ora, stando al sito IT Wash, il modello ibrido viene presentato come "meccanica", ma voi più esperti avete detto che meccanica in realtà non lo è.

Questo perché dite che il timer è sì meccanico, ma in realtà c'è un relè che lo fa avanzare mentre manda corrente anche al triac che comanda il motore, se ho capito bene.

Ora, a questo punto ritengo che la vera "meccanica" sia la mia Zoppas Robotline POG 65X, che ha un timer con le camme veloci che comanda tre tipi di cadenza del motore nei due sensi, e che con un triac gestisce solamente l'effettiva velocità istantanea del motore a spazzole.

Quindi, la tanto sbandierata robustezza del timer meccanico IT Wash, non è, comunque sia, tanto "meccanica" quanto la si vuole intendere... Veramente ci sono pochissimi elementi elettronici, e neppure tanto sottodimensionati da scongiurare o perlomeno ridurre sensibilmente il rischio di guasti? La parte meccanica del timer si usura in maniera rilevante?

Mi domandavo inoltre se quel timer è come quegli AKO di zanussiana memoria che di fatto avevano il motorino che faceva fare, meccanicamente, solo gli scavalcamenti al pomello, e che se spegnevi la macchina sprogrammavano parzialmente il ciclo: se ad esempio, infatti, la Rex LI 61N riconosceva un carico ridotto (grazie ad un paio al massimo di rabbocchi d'acqua ad inizio ciclo), diminuiva a due il numero dei risciacqui, ma se la spegnevi "se ne dimenticava", e te ne faceva comunque tre.

Sappiamo bene che spingiamo al Made in Italy (ecco perché tifo Ardo!), ma mi piacerebbe sapere questa novità emergente che livelli effettivi di affidabilità, durevolezza, ma anche "serietà pubblicitaria" presenta. Che ne pensate?

Edited by Ciccio 27
Link to comment
Share on other sites


Diomede Corso

Bene,

intanto dopo tanto tam-tam si da il giusto nome alle cose e quindi, IBRIDA è il termine corretto. Come poi quel timer e quella scheda di controllo motore facciano funzionare il tutto è un mistero che si può solo risolvere mettendone una alla prova (e a nudo).

A dire la verità da quanto tempo se ne parla e da quante persone so averla acquistata... poi così male non dovrà essere, poi sul forum di richieste assistenza per quel prodotto non ne abbiamo mai viste ( o viste pochissime!!).

Credo abbiamo la vasca apribile... (?!!?)

Io... sono convinto che ora stiano lavorando alla carica dall'alto <_< ... (magari!!!)

Link to comment
Share on other sites

Ho visto anche io questa pubblicità . Tutto quello che hai detto sulla macchina é vero . Peccato che a un'amica di mia sorella sia durata solo 4 anni . Tra che lei quel timer non lo lasciava mai in pace e tra che si sono rotti i cuscinetti il tecnico gli ha detto di cambiarla -.- . Peccato per la vasca elettrosalda ta . Alla fine lei il timer l'aveva cambiato al momento della rottura dei cuscinetti aveva appena appena 8 mesi . Quindi l'ho preso ed ho un ricambio in più pee quella di mia nonna.

Link to comment
Share on other sites

Anche io ho visto una IT Wash ibrida in una casa di riposo, destinata a lavare degli stracci per i pavimenti. Però l'ho vista pochissime volte, e poi, misteriosamente, è sparita dopo pochi mesi, sostituita da una Electrolux Rex...

Si sarà guastata troppo presto? <_<


poi così male non dovrà essere, poi sul forum di richieste assistenza per quel prodotto non ne abbiamo mai viste ( o viste pochissime!!).

Logico che, se se ne sono state vendute relativamente poche, poche sono quelle ad essersi guastate... ;)

Link to comment
Share on other sites

Diomede Corso

Logico che, se se ne sono state vendute relativamente poche, poche sono quelle ad essersi guastate...

quanto fa dallalstista questa frase !?!??! :lol:

aggiungiamo che i guasti che si riparano sono quelli di chi sopravvive... gli altri invece...:(

Link to comment
Share on other sites

del_user_193193

E' già un bel pò che sapevo dell'acquisto della Sangiorgio da parte della IT Wash...

Ora, stando al sito IT Wash, il modello ibrido viene presentato come "meccanica", ma voi più esperti avete detto che meccanica in realtà non lo è.

Infatti sul sito non c'è scritto serie meccanica, ma serie ibrida.

Mi domandavo inoltre se quel timer è come quegli AKO

So per certo che è un AKO, ma altri particolari no.

Sappiamo bene che spingiamo al Made in Italy

Ma infatti, al contrario di quello che vedo scirtto qui sul forum, la IT Wash produce lavatrici con il 90% dei componenti che sono italiani e creati prorpio da loro (produzione verticalizzata).

Link to comment
Share on other sites

Ho visto il sito e le nuove lavatrici le elettroniche mi ispirano molto . Ho letto anch il libretto ed è molto completo e mi fa piacere che ringraziano di aver acquisto un prodotto italiano . Quello di mia nonna non è così anche perché quella di mia nonna è sotto il nome di zoppas .

Link to comment
Share on other sites

Sono disponibile per informazioni in merito.

Il timer lo conoscete molto bene! e' Stato montato su parecchie macchine con altri marchi.

Sulla serie E Confermo Ako ( 5 Anni garanzia Sulla Scheda)

Vasca saldata!

Link to comment
Share on other sites

Che vi aspettavate? Hanno la vasca saldata anche le Electrolux/AEG/REX da mille e più euro...

Ma vero !! .. Però le macchine estere con la vasca saldata siamo tutti disposti a comprarle .. Quelle italiane no !

Link to comment
Share on other sites

Onestamente, ragazzi: le aziende così risparmiano.

E al cliente "normale", che non sa di questi dettagli, che gl'interessa, se nessuno lo educa a farci caso?

Link to comment
Share on other sites

Visto il costo di un cambio cuscinetti io non ho nessun problema a farmi cambiare la vasca e poi non capisco la storia di estero vs. nazionale almeno in questo caso

Link to comment
Share on other sites

Diomede Corso

Le vasche saldate sono fuori legge! Ma sicuramente dimostrenanno il contrario... (?!) <_<

Il problema è che nessuno è mai andato a dirlo... :thumb_yello:

Link to comment
Share on other sites

Onestamente, ragazzi: le aziende così risparmiano.

Ed allora perché dovrei preferire un prodotto italiano realizzato al risparmio, poco riparabile e prono a rompersi presto (alla faccia della "quality" sbandierata nello slogan aziendale), preferendolo alla marea di prodotti esteri realizzati al risparmio, poco riparabili e proni a rompersi presto? Solo per campanilismo?

E al cliente "normale", che non sa di questi dettagli, che gl'interessa

Appunto, sai che gli interessa? Tanto appena la lavatrice si rompe, si va di buttacompra senza neanche chiamare il tecnico, "non conviene", "la roba che fanno adesso è così, buttare e comprare", "e poi sul nuovo c'è la garanzia", "ma ci sono le offerte dell'iperfuffamarket", e via così...

Link to comment
Share on other sites

Solo per campanilismo?

Io personalmente si!

Ma aggiungo che come lava bene una lavatrice del gruppo Candy gli alri si sognano quelle prestazioni oppure una lavastoviglie della SMEG, non c'è confronto!

E avete mai paragonato l'uniformità di cottura di un forno Foster, SMEG, Ilve rispetto alle prestazioni di un teutonico Bosch?! Non c'è paragone!

Quindi non è solo campanilismo ma reale differenza, almeno in mia opinione.

Poi il consumatore (non più cliente!) si becca quello che vuole: un prodotto che costi poco e con mille fronzoli inutili

Link to comment
Share on other sites

Diomede Corso

Anzi è criticato chi ripara

e peggio mi sento! Ma sono stati gli stessi tecnici... e in particolare quelli che hanno cavalcato l'onda del butta butta nei primi anni novanta a dare fondo a questa malsana pratica... in fondo furono quegli gli anni in cui morivano le Superautomatiche...

Ma aggiungo che come lava bene una lavatrice....

Gabriele :lol: ... ta-ta-ta-ta!! Dai, sulla lavastoviglie possiamo anche essere d'accordo... ma sulle lavatrici non credo proprio.

Comunque... sarà dura far morire gli elettrodomestici ma secondo me arriveremo lì, a meno che... non arrivi qualche rivoluzione e allora le cose possono cambiare :whistling:

Link to comment
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share


×
×
  • Create New...