Jump to content
PLC Forum


Aiuto piastra cassette Aiwa ad f810


gorkys
 Share

Recommended Posts

3 ore fa, Giu63 ha scritto:

sempre tanta plastica, troppa plastica

Vabbè, anche le cassette sono di plastica 😄

A ben guardare, anche il supporto dei nastri magnetici, il vinile dei dischi, quasi tutto il supporto dei cd... E pur non essendo biodegradabili si rovinano ugualmente.

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 235
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • gorkys

    137

  • j-man

    55

  • REDCAT2

    35

  • Giu63

    6

Top Posters In This Topic

Praticamente i pezzi sono diversi, la molla che ho perso l'ho capita solo per ultimo e' il nr. 7, nei precedenti tentativi inutili di far aderire "idler sub assy" pezzo nr. 31 prima ho tentato diverse strade, compromettendo anche altri pezzi a pag. 21 ovvero il nr. 13 la parte interna della puleggia del motore FF-REV, una molla ed un feltrino nr. 15-16 ed una puleggia che striscia il feltrino.

Il laboratorio che ha provato ad aggiustarla, che si e' preso 60 euro (ma mi ha trovato il flat) ha perso anche la sferetta di 2 mm nr. 29.

Alla fine dopo ore ed ore passate a studiarlo e tentare di ripararlo scelgo per l'opzione "San Silvestro", me ne arrivera' una usata a buon prezzo ed in buone condizioni funzionante. La vecchia me la terro' come pezzo di ricambio o cerchero' di venderla cosi com'e', l'elettronica e' perfetta. 

Aiwa_AD_F-910-Service_manual_Pag20.PNG

Aiwa_AD_F-910-Service_manual_Pag21.PNG

Edited by Giu63
Link to comment
Share on other sites

6 ore fa, j-man ha scritto:

Vabbè, anche le cassette sono di plastica 😄

A ben guardare, anche il supporto dei nastri magnetici, il vinile dei dischi, quasi tutto il supporto dei cd... E pur non essendo biodegradabili si rovinano ugualmente.

Dopo svariati decenni le plastiche delle avvitature si sbriciolano come biscotti, ogni singolo smontaggio-rimontaggio raccolgo pezzettini vari e cambio le viti con diametri maggiori. Magari erano fragili anche negli anni '90, non saprei...

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

In pratica non ho adottato l'opzione "san silvestro", invece ho studiato e fatto numerosi tentativi per rimediare la problema : le frizioni slittano.

Tra la puleggia del motore e la puleggia con la gomma l'attrito e' insufficiente, se aumento la forza della molla interna a velocita' "play" il motore si blocca, se diminuisco la forza la staffa non e' in grado di spostarsi tra le due rotelle FF/REW. Sulla puleggia del motore col tempo si sono smussate le zigrinature che creavano il grip verso la gomma dell'idler, se avvolgo la puleggia del motore con un sottile nastro gommato aumenta di qualche decimo lo spessore tanto quanto basta a fare attrito ma la coppia del motore e' insufficiente a girare in modalita' "play". Lo scopo della molletta sulla staffa e' di aumentare leggermente la pressione della gomma sul motore. Ho provato anche del nastro al silicone, il grip aumenta ma lo spessore aggiuntivo comprime le parti fermando il motore in play (che non ha abbastanza coppia).

Credo che questo meccanismo debba essere tarato con estrema precisione ma col tempo inevitabilmente degrada; sto cercando dei pezzi di ricambio nuovi od un riparatore competente che comprenda il problema.

Link to comment
Share on other sites

L'ultimo tentativo che puoi fare, prima di cercare parti di ricambio, é quello di pulire perfettamente tutte le pulegge con alcool isopropilico o trielina-benzina: altri tipi di alcool induriscono la gomma, che invece deve essere morbida (probabile ragione per cui il nastro gommato non funziona a dovere).

Mi pare difficile che le zigrinature si siano consumate, al massimo potrebbero essersi riempite di residui gommosi (che puoi eliminare con uno spazzolino metallico).

Il 17/1/2021 alle 19:13 , Giu63 ha scritto:

ma la coppia del motore e' insufficiente a girare in modalita' "play"

E' difficile, ma non impossibile che il motore si guasti. Potrebbe anche essere la puleggia zigrinata che slitta sull'asse, controllala.

Se riesci a sfilare con pazienza la corona gommata dalla puleggia puoi sostituire solo quella. Io mi rifornisco a Milano da GommaCorvetto, dove puoi trovare o-ring e parti in gomma di ogni tipo. Di solito sono loro i punti critici delle meccaniche Aiwa.

Link to comment
Share on other sites

Un primo idler di gomma l'ho comprato su ebay ma anche questo slitta. Pulito già tutto con alchol isopropilico, rimossi residui di gomma : niente da fare. Ammorbidito l'idler di gomma, niente da fare. Ho ordinato da altro fornitore un'altro gommino; ho comprato dell'acciaio armonico 0.2-0.3 mm per rifare delle molle con maggiore compressione e trazione, appena mi arriva il tutto ci riprovo.

Ho sentito un tecnico di Milano specializzato in philips e sony, mi dice nella sua carriera quando non trovava i ricambi originali doveva sempre lavorare a tentativi con spessori; dice che il degrado è normale quasi fisiologico, non potevano durare più di qualche anno. Ma ora questo tecnico non ripara più i deck, persone che conosceva facevano questo lavoro sono ora in pensione, ai tempi era un'arte di precisione, ora giovani che se ne occupano non ci sono più.

 

Le foto sono prima di pulirlo, una foto è un primo tentativo di rivestire la puleggia con materiale gommoso di maggior attrito.

1557613360_20210116_2220591.jpg

530320428_20210109_1344261.jpg

1235942876_20210116_2234191.jpg

Link to comment
Share on other sites

17 ore fa, Giu63 ha scritto:

ora giovani che se ne occupano non ci sono più

E mi sembra anche giusto... Non vedo perché dovrebbero perder tempo con aggeggi obsoleti come le audiocassette 😀

 

Diverso é il discorso per chi ci é affezionato, o - come me - ha passato anni della sua vita a trafficarci e ha sviluppato un po' di esperienza in merito. Detto questo, le mie due piastre Teac e Technics sono pressoché inutilizzate, pur essendo perfettamente funzionanti (o almeno lo erano l'ultima volta che erano state accese).

Link to comment
Share on other sites

6 ore fa, j-man ha scritto:

Detto questo, le mie due piastre Teac e Technics sono pressoché inutilizzate, pur essendo perfettamente funzionanti

Altro suggerimento che mi è stato fornito dal tecnico, dopo 20 anni vanno sostituiti i condensatori e rifatte le saldature. Consiglia di accendere l'unità almeno una volta all'anno.

Link to comment
Share on other sites

Mah... l'argomento condensatori é assai dibattuto e ogni tecnico ha le sue convinzioni. Ci sono apparecchi di quasi 50 anni - i miei Marantz 1040 e 104 del 1975 - che funzionano ancora perfettamente con i condensatori originali (d'altra parte formano l'impianto audio del laboratorio e li accendo praticamente ogni giorno). Di sicuro a quei tempi non li fabbricavano in Cina 🙂

Quelli del jukebox che sto restaurando, invece, erano tutti da sostituire pur essendo di ottima fattura. Però l'apparecchio é stato costruito nel 1958 ed era fermo da anni: evidentemente ai condensatori non fa bene.

Link to comment
Share on other sites

Fulvio Persano

Ciao J-man.

 

Il 24/1/2021 alle 14:22 , j-man ha scritto:

Non vedo perché dovrebbero perder tempo con aggeggi obsoleti come le audiocassette 😀

Perchè, secondo te, questa è una perdita di tempo?

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share


×
×
  • Create New...