Jump to content
PLC Forum


Direct Convertion Two Tubes Receiver Ovvero....l'ennesimo Valvolo


dott.cicala
 Share

Recommended Posts

Livio Orsini
Questa notte avrò più tempo, una volta sistemato l'oscillatore penserò alla bobina d'antenna.

Soffri di insonnia? :smile:

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 345
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • dott.cicala

    138

  • roberto1953

    87

  • fisica

    42

  • gabri-z

    32

roberto1953
Allora lascia quella bobina li, e se vuoi provare l' antenna con una sola spira ce ne avvolgi una sopra
e la fai scorrere sulla bobina, o verso il nucleo o viceversa, per dove va meglio
Per provare anche delle schermature, userei della pellicola di allumino, o delle retine di metallo,
saldabili o ancorabili con dei coccodrilli al telaio,
stando molto attento ai corti e alle scosse
A proposito di coccodrilli, non vedo tra le tue cose quegli spezzoni di filo,
con in cima e in fondo i coccodrilli,
sempre pratici da usare, per le prove,
alle frequenze basse!
... bisogna che mi rimetta a sperimentare anch' io perché di una volta che fu non mi ricordo altro
Edited by roberto1953
Link to comment
Share on other sites

dott.cicala

Soffri di insonnia?

No...faccio il week end alla svedese.....ubriacandomi di elettronica però. ;)

se vuoi provare l' antenna con una sola spira

E' già così, farò una foto dall'alto perché altrimenti non si vede tutto

A proposito di coccodrilli

Sì li ho e li uso, solo che prima di fare le foto....metto in ordine, altrimenti non si capirebbe la differenza tra il circuito disordinato e il disordine sul banco.

Avendo poco spazio....sono costretto a....usare e metter via...usare e metter via...usare e metter via

Link to comment
Share on other sites

dott.cicala

Dopo tanta fatica per ottenere una buona stabilità dell'oscillatore locale e il massimo dell'amplificazione dal mixer....

....i risultati sono esattamente identici che con la ECH4.

Il toroide come filtro passa basso non ha aggiunto nulla alla situazione precedente. Inutile documentare con altre foto e video. :(

Solo una nota: la piedinatura della 6V6 al #109 è sbagliata

Link to comment
Share on other sites

roberto1953
Benissimo! è quando non vanno che s' impara!
1)l' oscillatore avrai misurato che va bene e non fa una serie infinita di armoniche
2) allora separerei la bobina d' ingresso con un condensatore e proverei ad alimentare la griglia anche
negativamente, aggiungendo una batteria e un potenziometro in modo da regolare la conduzione della parte
pentagriglia, fino all' interdizione
3) proverei quel filtro come ti ho messo nel disegno
4) controllerei che l' alta frequenza non entri nella parte BF
5) mi aspetterei dei consigli da uno che ci capisce di più di me!
(dal primo progetto a questo hai cambiato troppe cose e il proverbio dice che
chi va dalla strada vecchia a quella nuova sa quel che perde ma non sa quel che trova)
Link to comment
Share on other sites

il proverbio dice che
chi va dalla strada vecchia a quella nuova sa quel che perde ma non sa quel che trova)

Messaggio chiaro ed indiscutibile ! :thumb_yello:

Ma se pensiamo che se nessuno avrebbe lasciato la strada vecchia , staremo probabilmente a cercare ancora '' una pietra più adatta'' per le punte delle frecce :superlol: , e questo ammesso che abbiamo già l'arco .... e la pietra scarsa ...

Link to comment
Share on other sites

roberto1953

..se non gli va il conversione diretta deve saltare l' eterodina,

prima del supereterodina ma almeno reflex,

con la regola come sempre,

che se non son strani, o non vanno, i dilettanti non li fanno

e questo proverbio l' ho inventato io

Edited by roberto1953
Link to comment
Share on other sites

dott.cicala

Non è che non va....va nello stesso identico modo che con la ECH4 con gli stessi identici problemi di microfonicità. Troppe griglie che vibrano.

Basta buttare un cacciavite sul tavolo che si sente in altoparlante e se quest'ultimo è vicino alla valvola si innesca il larsen.

La tensione negativa c'è ed è ricavata con la vecchia tecnica della resistenza di caduta sul ritorno dell'anodica. La corrente anodica provoca una cdt sulla resistenza R11, che successivamente ho portato a 56 ohm. Si ottengono circa -3,5V.

6306cf66adcc831303694bace035e2b7.jpg

In ogni caso, quando il catodo di una valvola è collegato a massa tramite una resistenza, la corrente di catodo genera sulla resistenza una cdt.

Siccome la tensione di griglia è riferita al catodo ed essendo la griglia collegata a massa tramite una R, succede che la massa è negativa rispetto al catodo e quindi anche la griglia ha la sua tensione negativa di polarizzazione, funzione della corrente di catodo: è la polarizzazione automatica.

Più la griglia è negativa è minore sarà l'amplificazione, quindi alla fine, la tensione negativa non l'ho usata perché diminuiva la sensibilità.

Infatti, in alcuni schemi si vede la G1 della convertitrice a volte collegata alla sua resistenza di polarizzazione, a volte collegata direttamente alla bobina di antenna, la quale è a massa per la CC. In quest'ultimo caso, si ottiene la sensibilità più alta.

In ogni caso, il conversione diretta, a volte chiamato omodina altre volte eterodina, proprio perché l'oscillatore locale è alla stessa frequenza del segnale ricevuto (omo) che però, per ottenere la BF dalla risultante fra la frequenza dell'oscillatore e quella del segnale in ingresso ha bisogno di diventare etero :superlol: ...cioè l'oscillatore locale deve distare da qualche centinaio di Hz per il CW a qualche KHz per la fonia, non è certo famoso per la sensibilità e il fatto che l'oscillatore locale sia così vicino in frequenza al segnale utile, genera altre difficoltà, come desensibilizzazione, autooscillazione ecc ecc ecc.

La sensibilità è affidata al guadagno di conversione, quindi alla transconduttanza del tubo, e all'amplificazione della sezione BF. Non potendo agire sulla transconduttanza o conduttanza mutua, ho dovuto aggiungere la 6AV6 per poter pilotare la 6V6 e quindi l'altoparlante.

Il segnale somma ( segnale utile + oscillatore locale) è fugato a massa da un C da qualche centinaio di pF e sulla griglia della 6AV6 non può comunque giungere perchè, in un caso c'è un filtro passa basso RC, in un, altro un filtro LC e in ogni caso c'è sempre un C di capacità tale che è ininfluente per la BF ma è un corto per la RF.

Penso che di prove ne abbia fatte abbastanza e di non potere "cavare il vino dalle rape", quindi come ultima fatica, vi mostro la tabella sensibilità con le varie valvole che ho provato.

E' definita come uV in ingresso per 100mW di uscita, anche se sarebbe più corretto esprimersi in dBuV, ma i dati che si possono reperire per i vecchi RX a 5 valvole solitamente sono espressi in uV dove il valore medio, per 100mW di uscita si aggira sui 5uV.

ECH3: 342uV

EK3: 97uV

EK2: 100uV

ECH4: 37uV

6TE8GT 31uV

Come si vede dalla tabella, tutto sommato la sensibilità non è male, eccetto per la ECH3....ma non dipende da quest'ultima la mancanza di sensibilità, ma dal fatto che l'ho buttata dentro grazie alla sua identica piedinatura rispetto alla EK3, senza modificare nessun componente che invece era stato calcolato per l'ottodo.....poverina!

Mentre per la ECH4 e la 6TE8 sono stato costretto a modificare un po' tutto, a partire dalle connessioni.

In ogni caso, mi posso ritenere "abbastanza" soddisfatto dei risultati ottenuti:

1) Ho appurato pregi e difetti delle valvole con tante griglie

2) Ho tirato insieme un ricevitore col materiale che avevo nel cassetto

3) Sono riuscito ad ascoltare qso sia in cw che in ssb e alcune broadcast internazionali

4) Mi sono divertito

5) Ho raccolto dati per me utili nelle future realizzazioni

Adesso...smonto....perchè ho trovato una vecchia 45 che è un triodo finale BF e vorrei metterla alla prova con le vecchie valvole 35 e 24 magari in un reattivo o un reflex......

Ancoraaaa? e sì...ancora! Per me è meglio che guardare una massa di strapagati i....che tira calci ad una palla insieme ad una massa di i.... che urla :superlol:

Edited by dott.cicala
Link to comment
Share on other sites

Per me è meglio che guardare una massa di strapagati i....che tira calci ad una palla insieme ad una massa di i.... che urla :superlol:

Siamo almeno in due , e per me non importa nemmeno quanto siano pagati ; quello che sono certo , ma non si potrà mai dimostrare , è che se fossero pagati 900 Euro al mese più premio per i meriti , si potrebbero vedere delle belle partite !

:thumb_yello::thumb_yello::thumb_yello:

Link to comment
Share on other sites

roberto1953

Quegli eterodina a cui mi riferivo io non avevano un oscillatore locale, ma squadravano la portante del segnale radio, per quindi miscelarla con lo stesso,

c' era anche un integrato che lo faceva se ben ricordo

Col reflex sacrificherai sensibilità e selettività, niente radioamatori in SSB, e ti occorreranno
dei bei millivolt a decine per, superare la soglia del diodo rivelatore,
pur se è messo a valle dell' amplificatore del segnale radio.
Il reazione quello invece va sempre ricominciato e prima o poi farà miracoli, lo so :P
Tra poco con l' arrivo dell' estate le giornate torneranno a calare, io esco e mi godo queste serate

all' aperto, è più rilassante e salutare che saldare

Link to comment
Share on other sites

i numeri di sensibilità che hai ricavato sono estremamente interessanti. E dimostrano che anche un ricevitore a due tubi (diciamo due e mezzo) poteva e ha potuto assicurare la radiodiffusione negli anni caldi della radio, quelli, per capirci, quando venne scritto il Manuale del radio meccanico.

Link to comment
Share on other sites

dott.cicala

Non so quanto siano valide le prove perché sono state svolte iniettando il segnale dal generatore, quindi il ricevitore vedeva un solo segnale e tra l'altro abbastanza puro, senza qrm o adiacenze varie. Una condizione più che ideale.

Facendo una prova comparativa con il vecchio r71e, che però coi filtri opzionali si difende ancora bene, non si riesce ad avere una ricezione intellegibile se il segnale non arriva ad almeno S5-S6 proprio perchè c'è radio cina a 7240 che spesso arriva sul r71 a 9+40 con l'attenuatore 20dB inserito.

Quindi, con l'antenna collegata invece che il generatore, credo che i valori vadano moltiplicati x10.

Adesso sto ascoltando un qso a 7134, sul 71 mi arrivano a 9 con un po' di scariche atmosferiche, sul valvolo le scariche sono molto più forti e l'ascolto è abbastanza difficile.

Link to comment
Share on other sites

Adesso sto ascoltando un qso a 7134, sul 71 mi arrivano a 9 con un po' di scariche atmosferiche, sul valvolo le scariche sono molto più forti e l'ascolto è abbastanza difficile.

ti sei fatto una idea del come mai? a parità di antenna?

Link to comment
Share on other sites

dott.cicala

Per vecchio e superato che sia l' Icr 71E ha 0,5uV di sensibilità in 40m ed è un tripla conversione con front end a mosfet + filtro a quarzo a 3kHz, noise blanker + notch variabile....non può competere il conversione diretta autocostruito, anzi è già un successo che riceva qualcosa

Link to comment
Share on other sites

non la vedrei così. per esempio, con il bocchettone di ingresso caricato su 50-100 ohm, quanto rumoroso è?

intendo il valvola...

Edited by fisica
Link to comment
Share on other sites

roberto1953
..il conversione diretta usalo come rivelatore,
e se lo fai precedere da un convertitore, vedrai che dopo competi col supereterodina in AM
che senza conversioni è un rivelatore a diodo, con un bel soglio più alto!
..e ora devi passare al rivelatore eterodina, te n' ho accennato uno
nella nuova discussione che ho aperto,
non ti rimane, come nuova sfida, di farne uno a valvole
e vedrai che hai hai voglia di restare a saldare
per tutta l' estate
Link to comment
Share on other sites

dott.cicala

Non l'ho fatta la misura del rumore....però potrei farla visto che causa imprevisto non l'ho ancora smontato.

Roberto, l'ho vista la discussione ma non ho avuto tempo....sono stato impegnato in una doppia riparazione imprevista:

1) C'è stato un temporalone e ho l'asciato l' ic r71 collegato...ed è saltato l'alimentatore --> già riparato

2) Ho dovuto riparare un calibratore per fonometro che un furbo per non comprare la pila a 9V ha pensato bene di collegarlo ad un alimentatore...invertendo la polarità...giustamente.

Così il fine settimana si è bruciato.

Adesso faccio la prova sul valvolo col BBGEN

891d9e5a416aa7b8e8c7d8ed8a547c7b.jpg

Link to comment
Share on other sites

dott.cicala

ok....misure effettuate!

In base al metodo:

Noise Figure Measurement Accuracy – The Y-Factor Method - Application Note 57-2 - Agilent Technologies

http://cp.literature.agilent.com/litweb/pdf/5952-3706E.pdf

Icom IC R71E @7010kHz - CW - AGC OFF

noise gen OFF = 3,12mV rms

noise gen ON = 6,25mV rms

Y=9,9dB

Valvolo

noise gen OFF = 27,4mV rms

noise gen ON = 47,2mV rms

Y=26dB

Link to comment
Share on other sites

roberto1953
Ti faccio una domanda..
l' alta frequenza dell' oscillatore locale che rientra dalla bobina d' ingresso che effetto fa,
simile a quello di una portante che si sovrappone alla stazione ricevuta in un baracchino?
Misurata con l' oscilloscopio quanto vale
e l' effetto sul segnale ricevuto, avvertibile specialmente quando è basso,
è davvero simile a cotanto?
Edited by roberto1953
Link to comment
Share on other sites

mmmh forse R71 è piu' stretto, comunque a questo punto ti manca di capire chi fa tutto quel baccano a generatore off.

Link to comment
Share on other sites

dott.cicala

E' proprio il "soffio" delle multigriglia. Purtoppo non ho fatto la misura con l'ottodo.

L'oscillatore non rientra dalla bobina d'antenna, anche perchè una è sopra il pcb, l'altra è sotto e quella dell'oscillatore è su toroide.

Il flusso disperso è talmente basso che col frequenzimetro e sonda preamplificata, devo appoggiare il probe alla bobina per poter fare la misura.

Quando il segnale di ingresso è troppo debole, sull'anodo dell'ottodo c'è l'oscillatore locale.....

Link to comment
Share on other sites

se lo schema è quello 109, scusa ma mi sono un po' perso, hai provato a sezionare dall'ultimo stadio? diciamo dal triodo? Magari alzando C15?


R7 e R19 potrebbero contribuire con il rumore proprio

Link to comment
Share on other sites

roberto1953
L' ingresso è comunque ad alta impedenza, e dopo tante prove che hai fatto, farne uno a bassa impedenza,
non si sa mai..
Metterei una resistenza tra griglia e massa, non induttiva da 50 ohm,
nel tratto più corto possibile dal piedino della griglia,
e li ci attaccherei subito il cavo proveniente dall' antenna,
dove, se non ascoltassi quasi nulla, interporrei un preamplificatore,
meglio se molto selettivo, che facesse le veci della bobina d' ingresso,
il più lontano possibile dal ricevitore
Link to comment
Share on other sites

dott.cicala

hai provato a sezionare dall'ultimo stadio?

Semplice! Basta sfilare le valvole. Il primo stadio che di solito monto è il finale bf e poi il pre, per facilità di collaudo e messa a punto.

Li provo col generatore di funzioni e l'altoparlante. Non c'è rumore più di quanto ci possa essere.

E' proprio la convertitrice, che sia ottodo, triodo eptodo oppure triodo esodo, quando la infilo, una volta calda, soffia e ronza, ma è normale.

Queste valvole, nei ricevitori di classe, venivano racchiuse in schermi di alluminio, cappuccio compreso.

Metterei una resistenza tra griglia e massa, non induttiva da 50 ohm,

Quale griglia? Se ti riferisci alla G1 della convertitrice, è meglio tenerla collegata direttamente alla bobina di antenna, perché è a massa per la CC.

Qualsiasi valore diverso da zero ohm, fa sì che la griglia diventi sensibile al rumore, oltre che diminuire il guadagno....già provato.

interporrei un preamplificatore, meglio se molto selettivo

Dici poco. Fare un pre molto selettivo a 7MHz non è così facile come sembra....e a questo punto...se devo aggiungere un altro stadio...faccio il supereterodina e la selettività la cerco in media frequenza.....e faccio pure il bfo con una media frequenza senza aggiungere nè valvole nè trasformatori di media frequenza.

Di ricevitori a conversione diretta ne ho fatti molti.....specialmente a circuiti integrati. Con i C.I. si ottengono prestazioni molto superiori che con 2-3 valvole, è normale.

Questo, più di tanto non può dare....ha più o meno le prestazioni di un ricevitore a 2 fet.....un po' più rumoroso......e adesso...lo smonto.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share


×
×
  • Create New...