Articolo

L'efficienza della trigenerazione nella produzione industriale: il caso Alfagomma

Un impianto di cogenerazione per autoprodurre la maggior parte dell'energia necessaria per il ciclo produttivo: una soluzione su misura con cuore Cat da 1,2 MWe associato a una caldaia di recupero per la produzione di vapore saturo a 13 bar, valorizzando il calore contenuto nei fumi, e un assorbitore frigorifero per produzione di acqua refrigerata. Alfagomma è leader mondiale nella produzione di sistemi per la gestione fluidi e trasmissione potenza. Fondata nel 1956, offre al mercato tubi assemblati idraulici e industriali, tubi rigidi sagomati, raccordi, adattatori, giunti compensatori, innesti rapidi e piastre multi-connessione.

Costruttori di primi equipaggiamenti, distributori e grandi utenti finali si affidano all'azienda per l'esperienza, la qualità e l'affidabilità che caratterizzano i prodotti e la partnership col cliente.

Ogni giorno l'azienda contribuisce allo sviluppo economico-produttivo in settori quali Oil & Gas, chimico, agricolo, petrolchimico, navale e militare, dei trasporti, delle energie rinnovabili, alimentare e delle costruzioni, fornendo soluzioni innovative e customizzate sulla base delle specifiche esigenze.

Oggi sono 120 le sedi Alfagomma presenti nel mondo, divise tra filiali commerciali e stabilimenti produttivi. Tra questi ultimi c'è Alfagomma Hydraulic di Castelnuovo Vomano, centro di ricerca e sviluppo dove i prodotti vengono realizzati a partire dalle mescole, nonché uno dei principali siti produttivi per il tubo idraulico.

Le esigenze di un'attività energivora, tra sostenibilità ed efficienza. Un'unica soluzione per tutte le efficienze

Il processo produttivo di Alfagomma, oltre ad essere energivoro, ha anche altre necessità, in particolare di:

- vapore per la vulcanizzazione dei tubi in gomma in autoclave;
- acqua calda per il riscaldamento invernale del plant;
- acqua fredda per il raffreddamento dei tubi estrusi e la termostatazione di macchine e impianti ed il condizionamento estivo del plant.

Questo ha spinto Alfagomma Group a realizzare il suo primo impianto di trigenerazione scegliendo CGT come suo partner, così da garantire 1.2MW di energia elettrica, 750 Kg/h di vapore a 13 bar, 748 kW di acqua calda a 90°C, 564 kW di acqua fredda (6-11°C).

Un impianto di cogenerazione su misura. L'impianto consente di autoprodurre la maggior parte dell'energia necessaria per il ciclo produttivo

Abbiamo studiato attentamente il processo produttivo di Alfagomma e le esigenze energetiche di ogni sua fase, effettuando varie simulazioni per individuare la taglia ideale dell'impianto e soprattutto le caratteristiche per massimizzare il risparmio di energia.

Abbiamo progettato quindi una soluzione su misura con cuore Cat da 1,2 MWe associato sia a una caldaia di recupero per la produzione di vapore saturo a 13 bar, valorizzando il calore contenuto nei fumi, sia a un assorbitore frigorifero a bromuro di litio per la produzione di acqua refrigerata.

Questa, ottenuta dal recupero dell'acqua calda dei circuiti di raffreddamento motore usata anche per riscaldare gli ambienti in inverno, è utilizzata per raffrescare in estate. L'impianto consente ad Alfagomma di autoprodurre il 65% del proprio fabbisogno di acqua fredda, il 70% di energia termica (come somma di vapore e acqua calda) e l'85% di energia elettrica.

Grazie all'attento studio del processo produttivo e al continuo scambio di informazioni con il Cliente, sono state individuate ulteriori migliorie dell'impianto in corso d'opera come ad esempio la gestione del vapore, la cui richiesta non è costante, per il quale è stato previsto un serbatoio di stoccaggio al fine di utilizzarlo in base alle reali esigenze, senza sprechi.

CGT ha curato anche tutte le interconnessioni dell'isola trigenerativa alle utenze di stabilimento che hanno richiesto la realizzazione di circa 500 metri complessivi di linee.

La testimonianza del cliente

Siamo un'azienda internazionale e il nostro ruolo come produttori consiste nell'utilizzare la nostra capacità di innovazione e creazione di valore per contribuire a un mondo più sostenibile.

La collettività è chiamata ad affrontare molte sfide su scala planetaria nel prossimo decennio e le imprese devono svolgere un ruolo importante nella transizione energetica e nell'adozione di metodi di produzione più efficienti sotto il profilo delle risorse.

Per questo negli ultimi anni abbiamo investito su sistemi di risparmio energetico da fonti rinnovabili, come impianti fotovoltaici e relamping led. L'impianto di trigenerazione è uno di questi obiettivi volontari che ci siamo posti e consentirà una riduzione delle emissioni CO2 di oltre 2.000 tonnellate/anno.
(Enrico Gennasio, CEO)
Articoli tecnico scientifici o articoli contenenti case history

Richiedi informazioni a CGT

Ultimi articoli e atti di convegno

Prognostica delle prestazioni di un sistema fuel cell per la propulsione di traghetti

L'industria dei traghetti in Europa sta affrontando le sfide presentate dalla transizione energetica insieme alla necessità di rinnovare la maggior...

Al via il Regolamento europeo sull'industria a zero emissioni

Ambiente e clima: il progressivo degrado del primo e la crescente velocità con cui sta cambiando il secondo dicono che avremmo dovuto agire prima e...

Controllo e distribuzione della temperatura con i sistemi di climatizzazione industriale Hoval

Industrie Polieco - M.P.B. S.p.A., capogruppo di Polieco Group, produce e progetta dal 1992 sistemi di tubazioni corrugate a doppia parete in...

In vigore la direttiva "Case green"

Con 2/5 del consumo energetico dell'UE e più di 1/3 dei gas climalteranti globalmente immessi nell'atmosfera, gli edifici del Vecchio Continente...

La rivoluzione dell'anidride carbonica supercritica nella pastorizzazione e sterilizzazione alimentare e biomedica

L'industria alimentare e biomedica sono alla continua ricerca di processi innovativi e sostenibili per aumentare la sicurezza e la durabilità dei...

Come evolverà il sistema elettrico italiano nel prossimo futuro?

Il PNIEC (Piano Nazionale Integrato per l'Energia e l'Ambiente) elaborato nel giugno 2023 e ora al vaglio degli organismi europei prevede, unitamente...

Identificare, tracciare e localizzare nell'era 4.0

Risaliamo all'origine del dato per esplorare le potenzialità del Bluetooth Low Energy e scoprire il nostro approccio a questa tecnologia wireless,...

RFID per la tracciabilità della lavorazione della Plastica

Per Lamplast, produttore di composti di plastica, la movimentazione di magazzino dei prodotti finiti e delle materie prime è un processo di elevata...

E-pompe Grundfos: il valore aggiunto per la tua strategia alla sostenibilità

Pompe ad alta efficienza energetica, motori, variatori e controlli connessi in un unica soluzione che consente di ottenere più risparmio energetico e...

Elettrolizzatori ad alta efficienza e applicazioni pratiche: tre domande a Carlo Zani di Lira

In vista di Fiera Idrogeno in programma il prossimo 16 e 17 ottobre alla Fiera di Verona, riferimento per i professionisti di tutta la filiera...

Case Story: Oxiperm è la soluzione ottimale per l'Industria Casearia

Alcuni anni fa, l'azienda Agricola Fratelli Balliana, unità produttiva della centrale del latte di Arborea (Oristano) principale produttore di latte...