News

Dal solare termico ai processi catalitici sostenibili

Pubblicato su Joule uno studio di Università di Torino, Università di Trieste, ICCOM- CNR, Rice University (USA), Czech Advanced Technology and Research Institute di Olomouc (Repubblica Ceca), Politecnico di Milano e Istituto Italiano di Tecnologia.



Sviluppate nuove metodologie per sfruttare il solare termico ad alta temperatura usando fotocatalizzatori che siano in grado di utilizzare in maniera efficace la luce solare per produrre carburanti molecolari (come l'idrogeno verde) e sostanze chimiche (come il metanolo) con processi a basso impatto ambientale. È il risultato conseguito dal team di ricerca guidato da Alberto Naldoni dell'Università di Torino e da Paolo Fornasiero dell'Università di Trieste e dell'Istituto ICCOM-CNR, in collaborazione con Alessandro Alabastri della Rice University (USA), Luca Mascaretti del Czech Advanced Technology and Research Institute di Olomouc (Repubblica Ceca), Andrea Schirato del Politecnico di Milano e Istituto Italiano di Tecnologia e Tiziano Montini dell'Università di Trieste.

Lo studio Challenges in temperature measurements in gas-phase photothermal catalysis, appena pubblicato sulla prestigiosa rivista Joule (IF = 46), pone importanti fondamenta per misurare correttamente la temperatura durante processi catalitici fototermici che usino la luce solare per la produzione di idrogeno verde, per la riduzione di biossido di carbonio, per la conversione di metano, e più in generale per tutti quei processi chimici che siano in grado di sfruttare in maniera efficace la luce solare per produrre carburanti molecolari e sostanze chimiche con processi a basso impatto ambientale.

Il campo della catalisi fototermica sta recentemente emergendo come un'alternativa ai processi di catalisi eterogenea largamente usati nell'industria (per produrre ad esempio ammoniaca, idrogeno, o metanolo), che tuttavia necessitano di alte temperature e pressioni per raggiungere rese elevate, richiedendo quindi un consumo energetico molto elevato.

La catalisi fototermica, invece, usa la luce solare concentrata e opportuni materiali chiamati fotocatalizzatori (come ad esempio il semiconduttore biossido di titanio - TiO2 - oppure il metallo plasmonico titanio nitruro - TiN), che riescono a generare alte temperature e cariche elettroniche in grado di compiere le reazioni chimiche di interesse utilizzando quindi solo energia rinnovabile solare.

Una misurazione corretta della temperatura generata sulla superficie del fotocatalizzatore è un passo fondamentale nello sviluppo di processi catalitici fototermici siccome permette di comprendere con esattezza il meccanismo di reazione.

Il rapido sviluppo di processi integrati fototermici favorirà l'installazione decentralizzata di impianti di piccolo/media dimensione per la produzione di carburanti solari e sostanze chimiche, così offrendo un'alternativa alla produzione su larga scala da cui siamo dipendenti e che può condizionare il mercato energetico e i costi della vita, come attualmente sottolineato dalle situazioni di emergenza sanitaria e bellica in essere.

Lo studio è stato finanziato dai progetti Europei DECADE e SUN2CHEM, dal Ministero dell'Educazione, Gioventù e Sport della Repubblica Ceca e dalla National Science Foundation (USA).
Università Degli Studi di Torino - https://www.unitonews.it/index.php/it
Redazionali o presentazioni di prodotto/di azienda
Pubblicato il 02 settembre 2022
News

FREE NOW avvia una partnership con EDISON ampliando la propria offerta di soluzioni di mobilità elettrica dedicate ai tassisti

- Grazie a questa collaborazione, i tassisti partner avranno accesso esclusivo a convenienti offerte per le soluzioni di ricarica di Edison a casa e...

JOYSCAPE

In molti casi il joystick è la soluzione ottimale per un comando intuitivo e sicuro.RAFI conosce bene le esigenze e ha realizzato la piattaforma...

CMG Granulators alla fiera MSV 2022 di Brno con la nuova serie SL

CMG Granulators prenderà parte, con il distributore Piovan Central Europe, alla fiera MSV 2022 che si terrà a Brno dal 04 al 07 Ottobre 2022.

Fuzzy Logic e CAIRE, verso l'automazione del processo di verniciatura

Fuzzy Logic, con il suo modulo software Repplix, consente a un sistema robotico di apprendere le traiettorie con un solo gesto e senza alcun...

Approvati gli incentivi per la produzione di biometano

Il Ministro della Transizione Ecologica Cingolani ha firmato il nuovo Decreto Biometano che dà attuazione a quanto previsto dal Piano Nazionale di...

Ambiente: qualità dell'aria in città, arriva il monitoraggio con dettaglio fino al numero civico

Un archivio di dati sulla qualità dell'aria raccolti dai cittadini durante il monitoraggio "comunitario" e mappe a risoluzione ultra elevata, con...

Energia: ecco Futura, la barca a vela ecosostenibile che va anche a idrogeno

Si chiama FUTURA ed è un prototipo innovativo di barca a vela ecosostenibile dotato anche di propulsione elettrica alimentata a idrogeno. È lunga 6...

Schneider Electric presenta i nuovi interruttori scatolati connessi ComPacT New Gen, riprogettati per garantire un'esperienza senza precedenti

- Schneider Electric migliora la storica gamma ComPacT con nuove funzionalità di connettività wireless e una maggior ergonomia - Mantenendo lo...

Pubblicati i nuovi criteri ambientali minimi (CAM) per raccolta e trasporto dei rifiuti urbani, edilizia e arredi per interni

Sono recentemente stati pubblicati tre nuovi decreti relativi ai Criteri Ambientali Minimi, approvati dal Ministero della Transizione Ecologica (MITE)...

Siemens è Socia della Fondazione "Istituto Tecnico Superiore Lombardo per le Nuove tecnologie Meccaniche e Meccatroniche"

- Scuola e lavoro: obiettivi condivisi proiettano la Fondazione e Siemens verso nuovi traguardi a supporto delle generazioni future - Al via la prima...

I nuovi TopTherm chiller VX25, testa fredda e ingombro ridotto

La precisione richiede testa fredda. Le macchine utensili, per ottenere risultati di lavorazione con elevata precisione, necessitano di un corretto e...